Un Open day dedicato alle malattie cardiovascolari femminili e uno dedicato alle malattie reumatiche autoimmuni.

Li promuovono Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna – e Regione Lombardia.

In occasione della XIV^ Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa, il 16 e 17 maggio porte aperte in oltre 20 Ospedali Bollini Rosa lombardi, tra cui l’ospedale di Esine, dove saranno disponibili servizi gratuiti di prevenzione, diagnosi e cura in ambito cardiologico, specificamente rivolti alle donne.

Le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte per le donne, oltre a presentare aspetti clinici peculiari e diversi da quelli degli uomini, che richiedono percorsi adeguati e specifici.

Obiettivo dell’iniziativa è dunque promuovere la corretta informazione su di esse, nonché favorire la prevenzione primaria e la diagnosi precoce attraverso l’accesso ai percorsi specialistici diagnostico-terapeutici.

L’ASST della Valcamonica aderisce mercoledì 16 maggio organizzando presso l’ospedale di Esine visite gratuite per la popolazione femminile.

Si tratterà nello specifico di una visita internistica con misurazione della pressione arteriosa, misurazione della glicemia, calcolo del BMI ed esecuzione di tracciato elettrocardiografico, che si terrà nel reparto di Medicina Interna dalle 9:00 alle 13:00.

Non è richiesta impegnativa, ma è obbligatoria la prenotazione.

Sarà possibile prenotarsi, fino ad esaurimento posti, a partire da lunedì 7 maggio fino a venerdì 11 maggio chiamando il numero 0364 369.872 dalle 9:00 alle 11:00.

Inoltre, sempre all’ospedale di Esine, in occasione della Festa della Mamma, si terrà, l’11 maggio, l’Open day dedicato alle malattie reumatiche autoimmuni.

All’ingresso principale dell’ospedale di Esine verrà allestito dalle 9:00 alle 13:00 un Infopoint. Qui avverrà la distribuzione di materiale informativo sulle malattie reumatiche nelle donne in età fertile, counselling pre-gravidanza alla presenza di Medici Specialisti in Immunologia, Reumatologia e Ginecologia, somministrazione di questionari per l’individuazione di fattori di rischio ed eventuale indicazione per visite specialistiche.

Share This