Non sarà la solita malga, quella gestita dall’azienda agricola di Pierantonio Zani che è stata inaugurata nei giorni scorsi ad Ossimo.

 

La gestione della Malga Mignone, sopra il lago di Lova, è stata affidata al nuovo gestore dopo un bando del Comune, con lo scopo di proporre un’alternativa rispetto alle altre offerte. La malga, infatti, avrà uno scopo didattico, mostrando agli ospiti la vita ed il lavoro di chi vive al suo interno.

Nella struttura è stato ricavato uno spazio per i letti per permettere agli ospiti di immergersi totalmente nell’esperienza e vivere qualche giorno mungendo mucche, confezionando prodotti e conducendo il bestiame. Un passo che potrebbe portare alla formazione di una rete di servizi che coinvolga anche i rifugi San Fermo e Laeng, lo chalet Lova, le malghe di Borno ed il rifugio Concarena.

Share This