L’estate che sta per arrivare vorrà essere il più possibile all’insegna della ripresa delle attività anche a livello ricettivo, per quanto riguarda i rifugi in alta quota. Dovremo sempre seguire le regole che ormai conosciamo bene, tra cui quella del distanziamento fisico.

Proprio per fare in modo che i gestori dei rifugi alpini ed escursionistici possano riaprire e garantire il massimo della sicurezza anti-Covid a tutti, la Comunità Montana ha predisposto un contributo per l’acquisto di panche in legno o tavoli-panche da posizionare nei pressi dei rifugi che si trovano all’interno del Parco dell’Adamello, di cui è l’ente gestore.

❗Un sostegno alla montagna❗Anche quest’anno per favorire il rispetto del distanziamento tra le persone che decideranno…

Posted by Parco Adamello on Wednesday, March 24, 2021

L’iniziativa prevede la consegna dell’attrezzatura –realizzata con legname della Vallecamonica e certificato PEFC per esterni- ai proprietari e gestori di rifugi, di agriturismi in attività che intendono consentire l’accessibilità e la libera sosta presso la propria azienda e ad associazioni o gruppi che gestiscono rifugi o bivacchi.

I requisiti prevedono che le strutture si trovino all’interno del Parco dell’Adamello e che le panche siano posizionate all’esterno ed usufruibili liberamente. In questo modo si intende facilitare il rispetto del distanziamento tra persone ed al tempo stesso il mantenimento della capacità ricettiva dei rifugi.

Il bando è consultabile sul sito del Parco dell’Adamello: le domande vanno presentate entro le ore 12:00 del 16 aprile, consegnandole all’Ufficio Protocollo della Comunità Montana a Breno o inviate tramite posta elettronica certificata a protocollo@pec.cmvallecamonica.bs.it.

Share This