L’alfiere della delegazione italiana nel National Stadium di Pechino per la cerimonia d’apertura delle Paralimpiadi invernali era Giacomo Bertagnolli, plurimedagliato ai Giochi di PyenogChang 2018 nella disciplina dello sci alpino, che ha guidato il team azzurro composto da 32 elementi (29 atleti e 3 atleti guida).

La guida dell’atleta trentino Bertagnolli, impegnato nello sci alpino per ipovedenti, è il camuno Andrea Ravelli. Grande orgoglio dunque anche dalla Vallecamonica nel corso della cerimonia d’apertura, che ha visto sfilare con le tute tricolore anche gli atleti della Polisportiva disabili Vallecamonica: Romele, Toninelli, Bendotti e Pellizzari.

In discesa libera sesto posto per la coppia Bertagnolli-Ravelli nella notte italiana, nella vision impaired maschile, prima gara in programma. Occhi puntati ora sul SuperG di domenica, la combinata di martedì e gigante e slalom di giovedì e sabato prossimi. Dodicesimo posto per Pelizzari tra gli standing: ha sciato in 1:19.73

Atteso l’esordio di Giuseppe Romele 10 km di sci nordico: per lui è la prima Paralimpiade nella categoria sitting e disputerà la gara nella notte tra sabato e domenica, la sprint e la distanza media sabato 12 e la staffetta domenica 13. La Nazionale punta molto sull’atleta di Pisogne, sia per gli ottimi risultati raccolti ai Mondiali, sia in seguito all’esclusione di russi e bielorussi dalle gare, come ha deciso il Comitato Paralimpico.

Per Cristian Toninelli si tratta invece della seconda partecipazione e lunedì si cimenterà nella distanza lunga 20 km di sci di fondo. Entrambi gli atleti sono attesi anche per la 10 km, la sprint e la staffetta.

Domenica 13 marzo slalom per lo scalvino Davide Bendotti.

Share This