La sfida tra il sindaco uscente Fabio De Pedro e la sua lista “Obiettivo Comune 3” e Giancarlo Bazzana, della lista “Vallecamonica Provincia –  Basta tasse” (la stessa che si è presentata anche a Darfo Boario) è finita alle 15:30 del 13 giugno, dopo il voto di domenica 12 e il rapido spoglio delle schede nell’unico seggio allestito nel borgo camuno.

Erano 519 i residenti con diritto di voto, se ne sono presentati 378, il 72%. A vincere, riconfermandosi, è stata la lista di Fabio De Pedro, con 232 voti. La lista di Bazzana ha totalizzato 106 voti. 338 dunque le schede considerate valide.

Le percentuali fornite dal Ministero dell’Interno danno il 68,64% dei voti a “Obiettivo Comune 3”, il 31,36% a “Vallecamonica Provincia –  Basta tasse”.

Per il sindaco uscente, 43 anni, due mandati alle spalle, si tratta di una riconferma annunciata. C’è da dire che però la sfida contro l’outisider ex bancario ha dato un po’ di filo da torcere alla squadra di De Pedro, che fino alla data di presentazione delle liste pensava di doversela vedere soltanto con il quorum, com’era stato nel 2017. Paspardo nei prossimi cinque anni avrà anche una minoranza consiliare.

Share This