E’ tornata al centro dell’attenzione, nei giorni scorsi, la questione legata ai passaggi a livello ed ai lunghi tempi di attesa da parte delle auto ad ogni transito di treno nella zona tra Breno e Malegno. L’ultimo episodio risale a mercoledì scorso, quando a causa di un guasto tecnico una delle due sbarre al Lanico non si è alzata, bloccando tutto il traffico sia in salita che in discesa.

Così, tra le ore 14:00 e le 15:30, lunghe code di auto ed autobus hanno dovuto attendere l’arrivo dei tecnici di Ferrovie Nord. Questi, mentre la Polizia Stradale ha vigilato sul passaggio a livello consentendo il transito degli altri treni senza che si verificassero incidenti, hanno dovuto alzare la sbarra a mano per far riprendere la circolazione e poi lavorare sul guasto che ha ricordato un problema di cui tutti gli automobilisti che passano su quel tratto sono al corrente da tempo.

La viabilità tra Breno e Malegno, infatti, è spesso soggetta a lunghi stop causati dai passaggi dei convogli: se a questo si aggiungono i guasti tecnici alle sbarre (come già avvenuto un anno fa), il traffico va facilmente in tilt. Una situazione su cui i Comuni di Malegno e Breno stanno provando a cercare una soluzione, segnalando i problemi dei passaggi a livello del Lanico e di quello all’intersezione della Provinciale 5 che sale a Borno e provando anche a suggerire alcune soluzioni, come la realizzazione di un sottopassaggio ferroviario. Ma al momento tutto tace.

[Foto da Giornale di Brescia]

Share This