Un ufficio decentrato in Vallecamonica per gestire al meglio le pratiche e i tempi di attesa dei passaporti.

Il questore di Brescia Vincenzo Ciarambino, durante il suo intervento ieri nel corso delle celebrazioni per il 166°anniversario della fondazione della Polizia di Stato, ha confermato la decisione assunta dalla Questura sul fronte dei tempi e delle pratiche dei rilasci dei passaporti.

“Il continuo aumento di cittadinanze e la sempre più pressante tendenza delle nostre popolazioni a viaggiare ci impongono di avviare più fattive soluzioni finalizzate a consentire al cittadino di ovviare alle evidenti ed indiscutibili difficoltà connesse alle attività istruttorie per il rilascio del passaporto. Ogni misura attivata è finora servita solo ad alleviare, non a risolvere una problematica dovuta all’agenda di prenotazione elettronica nazionale”.

Da qui la decisione di aprire, in una zona non ancora precisata tra Darfo ed Edolo, un ufficio di ricezione delle prenotazioni e consegna della documentazione per il rilascio del titolo, che opererà secondo un calendario fisso con cadenze da concordare con le competenti amministrazioni che vi collaboreranno.

Share This