Un gruppo di persone che si trovava ieri al rifugio al Passo Crocedomini si è sentito male per un’intossicazione da monossido di carbonio, con almeno sei persone finite in pronto soccorso all’ospedale di Esine, fortunatamente senza conseguenze gravi.

L’allarme è scattato attorno alle 17:30, quando una coppia è svenuta, e tanti altri, compresi alcuni bambini, hanno accusato i sintomi tipici di un’intossicazione da gas: giramenti di testa, nausea e svenimenti.

Si è così reso necessario l’intervento di quattro ambulanze, giunte da Breno e da Darfo, insieme all’auto medica, ai vigili del fuoco di Darfo e di Breno e ai carabinieri della stazione di Esine. In tutto, della ventina di ospiti del rifugio, in sei hanno avuto bisogno delle cure dei sanitari: quattro donne tra i 24 e i 52 anni e un uomo di 51.

L’intossicazione potrebbe essere stata provocata dal cattivo funzionamento della caldaia che si trova al piano terra del locale. Il rifugio dev’essere ora sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.

Share This