La neve in quota e le belle giornate sono un richiamo per gli appassionati di montagna e scialpinismo, soprattutto in concomitanza con il passaggio della Lombradia a zona gialla, che domenica consentirà di oltrepassare i confini del comune di residenza.

La tentazione di andare a vedere da vicino quei paesaggi imbiancati – dei quali i social ci hanno costantemente aggiornato facendoci meravigliare e stupire – potrebbe essere tanta.

Ma la prudenza è d’obbligo, poichè bisogna prestare massima attenzione alle valanghe. Il pericolo risulta essere a “livello 3” marcato per il gruppo dell’Adamello e per le Orobie Centrali, “livello 2” per le Prealpi bresciane. Il Soccorso alpino raccomanda massima attenzione e suggerisce, prima di intraprendere qualsiasi attività sulla neve, di consultare con attenzione il servizio Meteomont e i bollettini niveo – meteorologici locali per verificare eventuali allerte. Inoltre è consigliato avere l’attrezzatura adeguata per affrontare la neve alta, soprattutto Artva, pala e sonda, da portare sempre con sè in tutte le uscite in ambiente invernale fuori pista. Lo stesso Cnsas Lombardo ha potenziato in questi giorni le squadre pronte ad intervenire in caso di emergenza.

Una situazione di pericolosità, anche a seguito del distacco artificiale effettuato durante il sopralluogo in elicottero di giovedì, la segnala il nivologo della Provinica di Brescia in territorio comunale di Breno e Bienno, da Bazena a Nodano. La SPBS 345 “Delle Tre Valli” resta chiusa anche nel weekend dal km 66+600 al km 73+200.

Nelle zone a forte rischio del bresciano – dal Gaver a Passo Crocedomini fino alla vetta del Maniva – sono stati infatti effettuati i primi distaccamenti artificiali di neve con la speciale campana Daisybell. Il passaggio di ricognizione dall’elicottero ha consentito una mappatura efficace dei numerosi distacchi naturali e degli ammassi nevosi carichi di umidità. Nel frattempo la situazione nell’intera provincia rimane in costante monitoraggio: dalla settimana prossima infatti è in arrivo una nuova perturbazione che porterà forti piogge e altre nevicate in tutto il nord Italia.

Share This