Il Brescia che martedì sera ha affrontato il Pescara, rimediando un 1-1 ed il quinto risultato utile consecutivo, è stato un Brescia stanco, che ha risentito del fatto di aver giocato cinque gare in due settimane. Al gol di Torregrossa su rigore al 43’ del primo tempo ha fatto seguito, al 16 del secondo tempo, la rete del pareggio di Bocchetti: proprio la ripresa ha segnato il momento più difficile per le Rondinelle, che però sono riuscite a tenere botta, seppur a fatica.

Un punto, quello guadagnato, che porta a 18 quelli accumulati fino ad oggi dal Brescia, a tre distanze dalla zona play-off. “E’ uscita una prova di carattere tramite cui abbiamo sopperito a ciò che ora ci manca da un punto di vista fisico”, commenta Davide Dionigi, allenatore delle Rondinelle, “preferisco parlare di un punto giusto per fare continuità e per continuare a lavorare al meglio con la consapevolezza degli aspetti in cui dobbiamo ancora migliorare”. Per il Brescia restano ancora due gare prima della fine dell’anno: la prossima sarà contro l’Empoli, secondo in classifica, domenica prossima.

Share This