L’Amministrazione comunale di Breno ha deciso di ristrutturare e ampliare, aggiungendo un piano, l’edificio della suola dell’infanzia Santa Maria di Pescarzo di Breno.

Una sorta di riconoscimento ad una scuola che conta un numero di iscritti molto superiore, in percentuale, ad altri centri ben più popolati.

Sono stati proprio i piccoli a tagliare il nastro domenica mattina nel corso della cerimonia, preceduta dalla celebrazione, alle 10, della messa da parte del parroco di Breno don Mario Bonomi.

Il sindaco di Breno, Sandro Farisoglio, affiancato dall’assessore Sabrina Pelamatti e dal dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Tonolini di Breno, Paolo Gheza, ha affermato: “Questo non è che il primo passo verso un investimento sulle strutture scolastiche che sono la vera ricchezza delle comunità”.

Dopo la benedizione del parroco e il taglio del nastro, la scuola rinnovata è stata visitata dai presenti, soprattutto genitori e nonni dei bambini che la frequentano. Che sono già numerosi ma che dall’anno scolastico 2018/2019 aumenteranno, in quanto grazie all’ampliamento sarà possibile avere la seconda sezione.

Share This