Sarà un’altra stagione invernale di rattoppi, per la strada che da Pian Camuno porta a Montecampione, e che da tempo necessita di manutenzione.

 

L’uscita dall’Unione dei Comuni di Pian Camuno ha complicato la situazione, con i Comuni di Artogne e Gianico che hanno scorporato le parti di loro competenza, sebbene dovranno capire insieme come utilizzare il milione e mezzo di euro che dovrebbe arrivare dalla Provincia, a cui si dovrebbero aggiungere i fondi regionali per lo sviluppo turistico della Bassa Vallecamonica.

Intanto, il Comune di Artogne ha aggiornato il Piano triennale delle opere pubbliche, dividendo in sei stralci i lavori sulla strada di Montecampione-Alpe Rosello. Previsti il risanamento dei cedimenti della carreggiata, dei muri di sostegno, delle gallerie, la realizzazione di una strada agro-silvopastorale e la riqualificazione della strada intercomunale di accesso.

Lavori a cui si aggiungono il completamento del parcheggio sotto La Splaza, l’allargamento della strada di San Maurizio ad Acquebone ed un parcheggio per pullman a quota 1.200. Oggi un incontro nell’ufficio territoriale della Provincia per discutere dell’arrivo dei fondi, senza cui nessuna di queste opere potrà essere realizzata.

[Foto da Bresciaoggi]

Share This