Chiuso ad inizio settimana da Giorgio Ramazzini, sindaco di Pian Camuno, il ponte ciclabile in legno presente sul torrente Valle Roncaglia è stato sistemato a tempo record. Dopo un sopralluogo da parte della Comunità Montana di Vallecamonica-Parco Adamello, gli operai giovedì mattina si sono messi al lavoro, concludendo le opere di sistemazione nel tardo pomeriggio.

Il ponte era stato danneggiato molto probabilmente a causa del passaggio di un mezzo pesante, che sul ponte non sarebbe dovuto transitare: si sono spezzati quattro travetti che sorreggono la struttura e sono state danneggiate diverse tavole, sempre in legno, in superficie, che rivestono il piano di calpestio. Sono stati quindi sostituiti i travetti in legno ed una cinquantina di tavole di superficie, per un totale di quattro metri di piano calpestabile su un totale di venti metri di lunghezza del ponte, che ora è nuovamente transitabile.

“Si tratta di una struttura in legno che sente purtroppo il passare del tempo”, ha spiegato spiega Massimo Maugeri, assessore alla Ciclabile della Comunità montana, “ma in questo caso specifico è stato un mezzo troppo pesante, che non doveva proprio passare lì sopra, a causare il danno”.

Maugeri annuncia anche che è “già in programma la posa di un nuovo ponte, molto più stabile e duraturo, nei prossimi mesi. A bilancio c’è già lo stanziamento necessario: per noi la sicurezza di chi transita sulla ciclabile è al primo posto, per questo siamo intervenuti immediatamente e in un paio di giorni il problema è stato risolto”.

Share This