L’azione della Guardia di Finanza di due settimane fa, con l’arresto di due dipendenti della EdilImpianti di Pian Camuno accusati di frode fiscale, non si è fermata alle misure cautelari.

 

Fabrizio Franzoni, 47enne di Pisogne, e Gian Luca Giacomini, 39enne di Pian Camuno, sono stati arrestati: per uno si sono aperte le porte del carcere, per l’altro i domiciliari. Ma la finanza non si è limitata a smascherare il giro che avrebbe portato a nascondere al Fisco oltre 10milioni di euro.

Le Fiamme Gialle, nelle ore scorse, hanno infatti confiscato anche alcuni beni di loro proprietà: tra questi, oltre a denaro contante ed a penne da collezione, spiccano un cavallo da corsa, un motoscafo ed una villa a Pisogne.

L’indagine vede coinvolte anche altre dieci persone. Il Tribunale di Bergamo ha inoltre nominato un amministrato dei beni sequestrati, per poter garantire continuità aziendale e salvaguardare i posti di lavoro dell’azienda.

Share This