Un episodio ancora dai contorni incerti quello avvenuto nella notte tra sabato e domenica tra Gratacasolo e la Beata.

Intorno alle due, una ragazza di 18 anni di origini polacche ma residente in un comune della bassa Vallecamonica, è caduta dal ponte che sovrasta il corso del torrente che segna il confine tra Pisogne e Piancamuno.

Ha fatto un salto di circa tre metri andando a sbattere violentemente contro il fondale.

La ragazza era in compagnia di un amico, che ha allertato i soccorsi. Sul posto i Vigili del Fuoco di Darfo Boario Terme, che hanno recuperato la diciottenne dall’acqua, mentre i sanitari della Croce Blu di Lovere e dell’Auto Medica le hanno prestato le prime cure.

Caricata sull’ambulanza, la 18enne è stata condotta a Rogno, dove l’aspettava l’elisoccorso notturno per trasferirla in codice rosso al Civile di Brescia.

Le sono state riscontrate fratture e contusioni multiple su tutto il corpo. Non sarebbe in pericolo di vita.

Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri. 

Share This