Una recente indagine condotta dalla Provincia di Brescia ha evidenziato la scarsità, nei Comuni bresciani, di piani di eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA) elaborati e attuati. A gennaio 2022 la Provincia di Brescia ha emesso un bando di finanziamento, rivolto ai Comuni bresciani entro le 5mila unità (al 31/12/2019) per la realizzazione dei PEBA. Tramite i finanziamenti di Regione, che ammontavano a 115.000 euro totali, sono stati inizialmente finanziati 22 Comuni a fronte di 37 domande pervenute.

Grazie alla variazione di bilancio approvata durante l’ultimo Consiglio Provinciale, è stato possibile finanziare le domande dei Comuni che, seppur ritenute ammissibili dagli uffici provinciali, non erano rientrati nella graduatoria coperta dai fondi di Regione Lombardia. “Potersi spostare senza incappare in ostacoli e impedimenti è un diritto di ogni cittadino, per questo sono molto contento che tutti i Comuni richiedenti, grazie a fondi provinciali, abbiano ottenuto il finanziamento.” ha dichiarato il Consigliere delegato Filippo Ferrari.

Il contributo è pari al 50% della spesa sostenuta dal Comune per attività di redazione del PEBA fino al tetto massimo di 5mila euro. I Comuni con popolazione fino a 5mila residenti hanno potuto presentare domanda anche in forma aggregata per la redazione di un PEBA sovracomunale. È il caso dell’Unione dei Comuni dell’alta Vallecamonica che comprende Ponte di Legno, Temù, Vione, Vezza d’Oglio, Incudine, Monno, che, a fronte di un progetto da 62mila euro, ne riceverà 28mila.

In Valle troviamo inoltre finanziati i progetti dei Comuni di: Braone (5mial euro): Paspardo (3.900 euro); Borno (5mila euro). Sul Sebino fondi a Sale Marasino (5mila euro) e a Montisola (3.800 euro).
L’importo totale messo a disposizione dalla Provincia di Brescia con fondi propri ammonta a 92.876,60 euro.

Share This