Si è alzata all’alba, ha raggiunto la camera dove dormiva la madre e con un coltello ha iniziato ad aggredirla; poi si è gettata dalla finestra della sua abitazione, al secondo piano. Tragedia sfiorata a Pisogne dove, poco dopo le ore 05:00 di mercoledì, una donna di 54 anni, che sembra lottare da tempo con una profonda depressione, ha raggiunto la madre 76enne che stava dormendo per colpirla al petto con un coltello dalla lama di 30 centimetri.

Solo l’intervento del fratello, in questo periodo a Pisogne per qualche giorno di vacanza, ha fermato la donna che, però, è riuscita a gettarsi dalla finestra dell’abitazione, facendo un volo di otto metri e procurandosi alcune gravi ferite. Una volta giunta l’ambulanza, prima è stata soccorsa la 54enne, trasferita al Niguarda di Milano; poi la madre che, nonostante le ferite, è rimasta sempre cosciente e che fortunatamente non è stata colpita negli organi vitali ed è stata trasferita al Civile di Brescia.

Sul posto anche i carabinieri della stazione di Pisogne e quelli della Compagnia di Breno, a cui tocca il compito di fare chiarezza sui motivi dell’aggressione. Entrambe le donne sarebbero in condizioni serie, ma nessuna delle due in pericolo di vita.

Share This