Gli operatori del Consorzio Forestale Sebinfor stanno marchiando alcuni alberi, tra cui numerosi faggi pregiati, in località Foppella a Pisogne, nei pressi dell’omonima malga della Comunità Montana del Sebino Bresciano.

 

Dopo aver ricevuto la segnalazione da parte di alcuni cercatori di funghi, Legambiente Sebino ha subito inoltrato una richiesta di chiarimenti al Comune, agli enti sovralocali, all’Ersaf ed ai Forestali di Pisogne. Il timore è che alberi di grande valore possano essere abbattuti per farne legno pregiato.

‘Tagliare alberi per farne legname d’opera significa arricchirsi oggi per poi dover gestire l’evolversi di continui dissesti e denudamenti di suolo con tutte le conseguenze di natura idrogeologica’, spiega l’associazione in una nota. Immediata la replica di Claudio Faustini, assessore in Comunità Montana, secondo cui saranno tagliati solo gli alberi a fine vita. Un intervento, spiega, ‘mirato al recupero di aree da destinare al pascolo, laddove il bosco sta espandendosi sempre di più’.

[Foto da Bresciaoggi]

Share This