È tutto pronto a Pisogne per avviare il cantiere per la costruzione dell’ultimo tratto di ciclopedonale, quello che collegherà le località Gòvine e Toline per circa 500 metri.

Un progetto non da poco, del costo di 1,3 milioni di euro, per una struttura interamente a sbalzo, sostenuta da palificazioni installate sul fondo del lago. Il Comune dovrà mettere solo una minima parte del denaro: 525mila euro sono garantiti dalla Regione grazie ad un accordo quadro stipulato con le amministrazioni sebine, 200mila euro arrivano dalla Provincia di Brescia, 250mila dal Bim di Vallecamonica.

Il nuovo tratto permetterà di collegarsi alla ciclabile che parte da località Zanacco, per poi proseguire sulla ciclopedonale per Vello. Per Pisogne si tratta di un’opera significativa sia dal punto di vista turistico che paesaggistico, che consentirà ai pedoni e ai ciclisti di potere raggiungere il centro in tutta sicurezza.

La settimana prossima, in concomitanza con l’inizio dei lavori, il traffico veicolare sul tratto pisognese della rivierasca sarà regolato a senso unico alternato.

Share This