Un 49enne residente a Pisogne e un 26enne di origine marocchina erano da qualche tempo tenuti sotto controllo dai carabinieri di Lovere. Quando martedì sera hanno visto il giovane lasciare l’abitazione dell’amico italiano, hanno deciso di intervenire l’indomani per una perquisizione dell’abitazione.

Nel corso del controllo sono stati rinvenuti 30 grammi di cocaina, gran parte nascosti all’interno di una scatola di metallo, mentre una bustina contenente coca era stata gettata nel cestino della spazzatura che il 49enne aveva in camera da letto. L’uomo è stato così arrestato.

I carabinieri nella stessa giornata hanno fermato a Pisogne il 26enne, mentre era a bordo della sua auto. Il nordafricano, regolare in Italia dove vive con la famiglia, è stato perquisito a sua volta. Nel risvolto dei pantaloni i militari hanno recuperato altri due grammi e mezzo di cocaina. Anche per lui è scattato l’arresto.

Tutti e due il giorno della Vigilia di Natale sono comparsi davanti al giudice per la direttissima. Per entrambi l’arresto è stato convalidato: accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, per loro è stata applicata la misura dell’obbligo di firma in attesa della prosecuzione del processo.

Share This