Dopo aver riflettuto a lungo su come procedere, il Comune di Pisogne ha preso la decisione: il nuovo Palazzetto dello sport sorgerà dalle ceneri di quello ora esistente, realizzato negli anni Settanta, che quindi sarà abbattuto e non riqualificato.

Lo studio di fattibilità commissionato dal Municipio ha infatti notato come, in un’ottica di costi-benefici, la demolizione e costruzione di una nuova struttura sia più vantaggiosa. Lo studio ha anche permesso di ottenere un finanziamento di due milioni di euro dalla Regione, a valere sul “Piano Marshall”: in tutto l’opera costerà tre milioni e mezzo di euro.

I restanti fondi arriveranno dal Ministero, dal Comune e dal Gestore dei Servizi Energetici. Il nuovo PalaRomele accoglierà fino a 400 spettatori, avrà particolare attenzione per il risparmio energetico e potrà ospitare partite fino alla Serie B; allo studio anche una revisione dei parcheggi circostanti, per poter trovare qualche posto auto in più.

Per quanto riguarda i tempi, progettazione definitiva dovrebbe essere pronta entro fine anno, quindi nel 2022 l’appalto ed il via ai lavori, per poter rispettare il cronoprogramma della Regione ed inaugurare la struttura nel 2023. Il nuovo Palazzetto dello sport di Pisogne sorgerà là dove si trova quello attuale e s’inserirà nel contesto ambientale in maniera meno impattante, usufruendo anche di ampie vetrate.

Share This