Nuovi casi di tentata truffa ai danni di anziani soli da parte di presunti rappresentati di società dell’energia elettrica.

 

Gli ultimi casi si sono registrati a Pisogne, nella frazione di Govine, in località Pitinghello ed in via Marconi. Alla porta gli anziani si trovano una coppia, che chiede loro di poter entrare in casa per proporgli offerte vantaggiose. Le vittime, raggirate, firmano un contratto capestro.

I carabinieri invitano la popolazione a non far entrare sconosciuti in casa e, nel dubbio, contattare le forze dell’ordine. Il gestore nazionale dell’energia elettrica, invece, ricorda che gli incaricati devono essere muniti di tesserino plastificano con foto e dati di riconoscimento. In caso contrario, sono persone non autorizzate.

Share This