I Carabinieri della Stazione di Stazione di Pisogne hanno dato esecuzione ad un provvedimento di carcerazione nei confronti di un pregiudicato 36enne del luogo, operaio presso una ditta edile e attualmente sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali.

L’uomo stava scontando una condanna definitiva per i reati di percosse e per violazione agli obblighi della misura di prevenzione della sorveglianza speciale; il Magistrato di Sorveglianza gli aveva concesso la possibilità di usufruire della misura alternativa alla detenzione in carcere.

A fine maggio l’operaio si era recato in un bar e aveva offerto delle consumazioni ai presenti, senza però pagare il conto di poche decine di euro.

A distanza di un paio di giorni la titolare dell’esercizio commerciale aveva richiesto il pagamento e il 36enne, infastidito dalla richiesta, aveva aggredito la commerciante e il suo compagno, i quali si erano poi rivolti ai carabinieri per denunciare il fatto.

Terminati gli accertamenti, i militari hanno denunciato il pregiudicato in stato di libertà per l’aggressione.

Nel contempo hanno informato, trattandosi di soggetto che stava scontando una condanna, l’Ufficio di Sorveglianza che ha sospeso il beneficio e disposto che lo stesso fosse associato presso il carcere di Brescia.

Share This