Non è stata un’operazione semplice, ma alla fine il motoscafo di 15 metri inabissatosi nelle acque del Porto Goen di Pisogne è stato finalmente recuperato. Il 23 agosto scorso l’imbarcazione era sprofondata sotto gli occhi di proprietari e passanti, finendo ad oltre 30 metri di profondità probabilmente a causa di una falla che le ha fatto imbarcare acqua.

Federico De Lisi, gestore del porto, e Federico Laini, sindaco di Pisogne, si sono subito messi al lavoro per le operazioni di recupero, rese ancora più urgenti dal momento che il motoscafo perdeva benzina. Sono così intervenuti i sommozzatori della North Central Divers, che l’hanno individuato, agganciato a dei palloni e fatto riemergere.

Con la collaborazione dei Vigili del Fuoco di Darfo, che hanno messo in sicurezza l’area, l’imbarcazione è stata recuperata con una gru e portata con un autotreno in un cantiere navale, dove ora si stanno valutando i danni ed una possibile riparazione.

Share This