Pescatori professionisti filmati da un passante mentre erano intenti a catturare, illegalmente, pesci in una zona di Pisogne dove, per tutto l’anno, vige il divieto assoluto di pesca.

Le immagini, postate sui social e finite al vaglio delle forze dell’ordine, mostrano chiaramente tre uomini intenti a prendere chili e chili di scardole in una zona di tutela ittica, come stabilito dal Piano Ittico provinciale che, per quanto riguarda il Sebino, proibisce la cattura di qualsiasi tipo di specie d’acqua dolce, per tutto l’anno, proprio dal Comune di Pisogne fino al confine con Costa Volpino.

Gli inquirenti sono riusciti risalire all’identità dei pescatori coinvolti: si tratta di due bresciani e un bergamasco, risultati avere regolare licenza di pesca.

I tre sono comunque stati sanzionati per la violazione commessa nelle acque del lago.

Share This