La pista ciclabile della Vallecamonica, lo sappiamo, è tanto bella e suggestiva quanto bisognosa di continue opere di manutenzione, affinché il tracciato che permette a ciclisti ed appassionati di passeggiate di percorrerla in tutta sicurezza. La Comunità Montana, che ha sempre avuto a cuore la gestione del tratto, continua quindi a mettere in atto tutte le opere necessarie a mantenere la ciclabile, eletta l’anno scorso agli Italian Green Road Awards come “la ciclovia più bella d’Italia”.

In questa direzione va l’istituzione, da parte dell’ente comprensoriale, di un assessorato ad hoc che si occupi della ciclabile, di cui si sta occupando Massimo Maugeri. Di lavoro da fare, quindi, ce n’è tanto: la Comunità Montana è coinvolta nel progetto “Camoon”, presentato martedì a Boario e che punta far diventare la Valla destinazione a 360 gradi per il mondo della bike, ma l’ente pensa anche al futuro. Tra le idee, infatti, una delle più ambiziose è quella di dotare l’intera pista di illuminazione: una proposta che piace ma che per essere realizzata ha bisogno di fondi. Per questo, l’ente si è rivolto alla Regione per avere dei contributi appositi.

Share This