Parte dall’esperienza bresciana il percorso della Regione Lombardia per ridare valore alle Province.

 

Nell’incontro che si è tenuto mercoledì in Broletto, Attilio Fontana, Governatore della Regione, ha incontrato Pier Luigi Mottinelli, presidente della Provincia, ed Emilio Del Bono, sindaco di Brescia, sottolineando l’importanza che devono assumere le Province. ‘Credo nel valore degli enti locali’, ha spiegato Fontana, ‘nella mia visione la Regione ha un ruolo programmatorio e di indirizzo, ma l’attività amministrativa deve essere di Comuni e Province’.

Da qui la decisione della Regione di rinunciare alla gestione di alcune strade provinciali, aumentando le risorse per la loro gestione per un totale di 15 milioni di euro, così come di riassegnare alle Province le competenze sui Centri di Formazione Professionale.

Fontana ha poi chiesto la cancellazione della riforma Delrio, con un ritorno all’elezione diretta del Presidente e dei consiglieri. La situazione attuale vede che per il rinnovo della Provincia, previsto per il 2019, possano candidarsi solo una quarantina di sindaci bresciani su 205, i cui elettori, ovvero i consiglieri comunali, destinati a cambiare di lì a poco con il rinnovo di oltre 160 amministrazioni.

Share This