Una vicenda che si trascina da anni, e che è arrivata ad una svolta nei giorni scorsi.

 

Aurelia Sandrini, sindaco di Pontedilegno, ha emesso un’ordinanza che di fatto richiede la sospensione dell’attività ricettiva del condominio-multiproprietà Palace, gestita da una società romana e di proprietà napoletana.

Il palazzo non sarebbe in regola con le disposizione antiincendio richieste per le strutture ricettive, ma solo per la multiproprietà. Questo, nonostante i gestori lo promuovano come un albergo a tre stelle.

Da qui, la richiesta di sospendere l’attività ricettiva: la conseguenza di una situazione di cui il Comune era già al corrente, dal momento che due anni fa si verificò un incendio ed i vigili del fuoco si ritrovarono con delle indicazioni non rispettate. Il palazzo, in altre parole, non ha il certificato che consente l’apertura di un albergo.

Share This