Anche per il mese di maggio, Poste Italiane ha comunicato che rilascerà le pensioni in anticipo, il 27 aprile. I titolari di un Conto Bancoposta, di un Libretto o di una PostePay Evolution, quindi, potranno recarsi direttamente ai Postamat per prelevare la somma in contanti, senza entrare negli sportelli.

Chi, invece, si vede costretto a dover entrare negli uffici postali per prelevare la pensione, dovrà farlo rispettando la turnazione alfabetica, che prevede per lunedì 27 aprile l’ingresso delle persone il cui cognome inizia per A o B; martedì 28 aprile delle lettere C e D; mercoledì 29 aprile dalla lettera E alla lettera K; giovedì 30 aprile dalla lettera L alla lettera P e la mattina di sabato 2 maggio dalla lettera Q alla lettera Z.

Poste Italiane, inoltre, ricorda che è ancora attiva la convenzione con i Carabinieri per farsi consegnare a domicilio la pensione in contanti, un servizio rivolto agli over 75 impossibilitati a recarsi negli sportelli e senza persone nelle vicinanze della loro abitazione da delegare.

Per facilitare le operazioni, 130 uffici della Provincia di Brescia, proprio dal 27 aprile, torneranno ad aprire dal lunedì al sabato: in Vallecamonica sono gli uffici di Artogne, Breno, Cividate Camuno, Edolo, Esine, Gianico, Iseo, Pian Camuno, Piamborno, Pisogne e Provaglio d’Iseo. L’ufficio postale di Darfo, riaprirà con il doppio turno, con estensione dell’orario fino alle ore 19:05 (sabato escluso).

Share This