Il responsabile della task force tamponi di Regione Lombardia Guido Grignaffini, che sta coordinando l’attuale straordinaria richiesta di tamponi Covid, ha annunciato che le Ats e le Asst lombarde si stanno organizzando per potenziare l’offerta di prelievo di tamponi, in modo da rispondere alla domanda proveniente dalle diverse situazioni: casi sintomatici, guarigione, chiusura quarantene, sorveglianza, estero.

La novità più significativa, oltre a un maggiore coinvolgimento delle farmacie, sarà l’apertura, per ogni Ats della Lombardia, di nuovi centri, in collaborazione anche con privati accreditati e cooperative di Medici di Medicina Generale, oltre all’estensione oraria e all’aumento delle prestazioni nei fine settimana in tutti i centri esistenti.

Per quanto riguarda Ats della Montagna, oltre al punto tamponi di Esine anche a Edolo è tornato attivo, presso l’Ospedale, un presidio, che porterà su tutto il territorio di competenza, a un incremento di 1.600 tamponi a settimana.

Inoltre, per il Sebino, Ats di Brescia vedrà l’apertura del punto di Iseo che permetterà all’Agenzia cittadina di aumentare di almeno 4.800 tamponi settimanali.

Share This