Si è svolta venerdì all’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia, la consegna dei riconoscimenti e le menzioni del Premio Rosa Camuna 2021.

Il tradizionale e annuale appuntamento della Regione, che coincide con la Festa della Lombardia che ricorre oggi, 29 maggio, premia – su indicazione del presidente Attilio Fontana, della Giunta e del Consiglio regionale – associazioni, enti e persone che si sono contraddistinte per particolari attività di interesse pubblico.

Tra i premiati dell’edizione 2021, come annunciato nei giorni scorsi, c’era il cardinale camuno Giovanni Battista Re, presente a Milano per ritirare il riconoscimento.

Questa la motivazione del premio: “Un uomo di profonda fede, capace di guidare la comunità camuna nel percorso spirituale e nella vita quotidiana. Ha servito la sua Diocesi con impegno, assumendo responsabilità e ruoli di prestigio, ma conservando sempre un grande attaccamento alle sue radici montane e al territorio camuno”.

Il cardinale 86enne, nativo di Borno e Decano del collegio cardinalizio presso la Santa Sede, ha dichiarato: “Accetto questo riconoscimento come espressione di apprezzamento per l’opera che i sacerdoti lombardi e i vescovi lombardi hanno svolto in questo periodo del coronavirus. Vescovi e sacerdoti in Lombardia hanno cercato di prodigarsi nel trovare il modo per essere vicini alla gente per alleviare la solitudine, per dire una parola di conforto e dare una benedizione”.

Share This