Il prestigioso Premio Sant’Obizio, che annualmente premia a Niardo le eccellenze in ambito civile, sociale, religioso, culturale, è stato assegnato sabato alla Polisportiva Disabili Vallecamonica. “A riconoscimento dell’impegno e della professionalità da sempre dimostrati nelle molteplici iniziative ed attività della Polisportiva”, la motivazione letta dal sindaco di Niardo Carlo Sacristani.

La cerimonia di conferimento del premio – con la consegna della statua raffigurante Sant’Obizio a cavallo realizzata da Piergiulio Chini – si è svolta dopo la Santa Messa solenne in onore di San Costanzo e Beato Innocenzo nella chiesa parrocchiale, con la partecipazione delle Guardie d’Onore di Sant’Obizio.

Hanno presenziato il consigliere regionale Francesco Ghiroldi, l’assessore di Comunità Montana Ilario Sabbadini e un folto gruppo della Polisportiva, capitanato dalla storica e infaticabile presidente Gigliola Frassa. Tra loro anche il campione paralimpico Giuseppe Romele.

La cerimonia si inserisce in un programma di eventi che dureranno fino a domenica sera e che vedranno il culmine nel pomeriggio di domenica alle 15:00, quando, dopo due anni di assenza causa Covid, tornerà la sentita processione con le reliquie dei Santi Patroni per le vie del paese. Le Guardie d’Onore e i Paggetti di Sant’Obizio prenderanno parte alla cerimonia presieduta dal parroco di Ono e Capo di Ponte don Pierangelo Pedersoli, affiancato dal parroco di Niardo don Fabio Mottinelli.

Il corteo sarà accompagnato dalla Banda civica capontina, che, al termine, allieterà i presenti con l’esecuzione di alcuni brani del suo repertorio.

Share This