Si sono aperte il 15 luglio e chiuderanno il 31 agosto le candidature per la terza edizione del Premio Tovini, il riconoscimento assegnato dal Comune di Cividate Camuno durante la Settimana Toviniana di settembre. Come sempre, il Premio vuole mettere in risalto l’impegno che riprende ed attualizza la capacità del Beato Tovini di intuire e costruire opere, con attenzione particolare ai più fragili, in un’azione sia politica che sociale.

Il premio è assegnato a persone, associazioni, istituti, organizzazioni locali e nazionali che si siano “distinti per l’impegno in progetti, azioni, innovazioni, in campo politico, finalizzati alla promozione e allo sviluppo della comunità di cui sono o sono stati, rappresentanti politici”.

Le candidature possono essere presentate da chiunque, tramite una breve presentazione da consegnare all’Ufficio Protocollo del Comune. Scaduti i termini per le consegne, si riunirà un’apposita commissione, presieduta da Cirillo Ballardini, sindaco di Cividate Camuno; dai capogruppi consiliari, da don Giuseppe Stefini, parroco del paese e da un membro della Comunità Montana.

Il premio, composto da una somma di denaro, potrebbe anche andare a più persone o gruppi ed associazioni: in quel caso i fondi a disposizione saranno suddivisi. Proprio come accaduto fin dalla prima edizione, quando il premio andò all’Associazione Dieci, al Centro Antiviolenza Donne e Diritti ed alla psicologa Elsa Belotti, mentre nella seconda edizione il riconoscimento fu assegnato alla Cooperativa Assolo ed ai Los Chicos Buenos.

Share This