E’ stata presentata nei giorni scorsi l’edizione 2024 di The Stone, il triathlon estremo che si tiene lungo il lago d’Iseo e la Vallecamonica organizzato da TriO Events in partnership con Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Comune di Pontedilegno e di Sulzano. 150 i protagonisti che si cimenteranno in questa “follia” che ogni anno attira appassionati e curiosi da ogni angolo del mondo: il 29 giugno, data fissata per questa edizione, sono attesi atleti ed atlete provenienti da Germania, Svezia, Austria, Ungheria, Belgio, Francia, Stati Uniti, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Gran Bretagna, Sud Africa e, ovviamente, Italia.

Tutti, consapevoli del percorso estremo che li attende, un’ascesa di oltre 6mila metri su tre frazioni di nuoto, bici e corsa, con l’obiettivo finale di conquistare l’iconica pietra degli StoneMen, consegnata a tutti coloro che concluderanno il percorso.

Il via alle ore 04:00 da Sulzano, l’arrivo ai 2.600 metri del Passo Paradiso: in tutto, venti ore a disposizione per compiere i 3,8 km a nuoto, i 175 km in bici tra le province di Brescia e Sondrio (transitando sui passi di Aprica, Mortirolo e Gavia) e i 39 km di corsa sui sentieri dell’Alta Vallecamonica.

Dal 2021 la competizione è tappa del circuito internazionale Extreme Triathlon Series, con eventi unici internazionali: chi completa entro tre anni le cinque gare del circuito, ha accesso all’élite Hall of Fame Extreme Triathlon Series.

Proprio per permettere a quante più persone possibili di avvicinarsi a questa esperienza è stato confermato il programma “Approach to Stone”, ovvero per cinquanta triatleti la sfida terminerà al Passo del Tonale dopo 2,2 km di nuoto, 138 km di bici e 27 km di corsa. Una tappa di avvicinamento allo Stone vero e proprio.

Share This