Oggi, 10 dicembre, in occasione della festività della Madonna di Loreto, patrona degli aviatori, presso l’Aviosuperfice di Costa Volpino verrà ricordato il pilota costavolpinese Tenente Colonnello Riccardo Roveda, eroe della Seconda Guerra Mondiale morto in Costa Rica a 40 anni, durante una missione di raccolta fondi in favore dei bambini di don Gnocchi. Il militare e aviatore partecipò alla guerra d’Etiopia, alla guerra civile spagnola e al conflitto mondiale.

L’armistizio dell’8 settembre 1943 lo colse a Roma, presso il Ministero dell’aeronautica. Rimasto nella capitale, entrò a far parte della resistenza contro i nazi-fascisti, distinguendosi per il suo coraggio. Asso della Regia Aeronautica durante la Seconda guerra mondiale con cinque vittorie aeree confermate, risultava decorato con un totale di cinque Medaglie d’argento e tre di Bronzo al valor militare. Perse la vita insieme a Giovanni Vittore in un incidente aereo a San José nel 1949.

Per ricordarlo, in mattinata alle 11:00 due sacerdoti piloti benediranno una stele e la targhetta posta in ricordo del pilota pluridecorato. Sulla stele troveranno posto anche i nomi di altri personaggi del passato dell’alto Sebino e della Vallecamonica, la cui vita è stata condizionata dalla passione per il volo. Nel corso del 2023, centenario di fondazione dell’aeronautica militare, si terranno delle giornate per approfondire la conoscenza di questi personaggi, che hanno fatto del volo un motivo di libertà.

Share This