Con l’arrivo dei turisti nella stagione estiva, alcuni Comuni del lago d’Iseo cercano di risolvere la questione parcheggi, che da sempre crea problemi e disagi.

 

A Sulzano, ad esempio, Paola Pezzotti, appena rieletta, sta predisponendo un piano parcheggi che permetta di sistemare una situazione che vede gran parte dei posti auto presenti essere privati o in affitto ai montisolani. Per l’estate, il sindaco prevede parcheggi in aree esterne con bus navetta per raggiungere il paese, ma sta anche pensando all’acquisto dell’area della Seneci per ricavare altri centocinquanta posti auto.

Ad Iseo, invece, si punta alla regolamentazione dei parcheggi, con sbarre elettroniche ed indicatore del numero di posti liberi, soprattutto nei parcheggi dell’ex Cral, dell’Inps e dell’ospedale. A Provaglio d’Iseo, infine, l’idea è quella di favorire la sosta in paese rimodulando i parcheggi a pagamento adiacenti al Monastero di San Pietro in Lamosa, per promuovere le visite all’edificio ed alle Torbiere.

Share This