Era con altri quattro escursionisti in Valbione quando una scarica di massi l’ha ferito a morte.

Diretti verso Cima Salimmo, provenivano dalla Bocchetta dei buoi. Il gruppo procedeva lungo il sentiero quando c’è stato un forte rumore, come un boato, per una frana che si era staccata dal versante.

Un grosso masso ha travolto uno degli escursionisti, Giuseppe Magistri, 63enne di Pisogne.

Illese le altre persone.

Sul posto l’elisoccorso del 118 da Brescia, sono salite anche le squadre territoriali della V Delegazione Bresciana Cnsas – stazioni di Temù e Ponte di Legno. È arrivato l’elicottero dei Vigili del fuoco con i dispositivi per estrarre la persona dalla frana. Intervenuti anche i militari del Sagf – Guardia di Finanza e i Carabinieri.

Via terra hanno operato anche le squadre dei VVFF Volontari di Vezza D’Oglio e Ponte di Legno, che nella piazzola dell’elisoccorso di Temù hanno creato una postazione logistica di coordinamento delle operazioni.

L’incidente è successo attorno alle 12,30 di lunedì e nel primo pomeriggio è stato constatato il decesso dell’escursionista.

La salma dell’uomo è stata ricomposta nella camera mortuaria dell’ospedale di Edolo.

Share This