I carabinieri della Compagnia di Breno, nel corso del fine settimana, hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio effettuando numerosi posti di blocco, istituiti sia in bassa che in alta Vallecamonica, con lo scopo di regolare il flusso dei numerosi turisti che scendevano dalle piste da sci e reprimere i casi di incidenti stradali dovuti alla guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’uso di stupefacenti. In tutto hanno ritirato quattro patenti di guida.

A Edolo i militari della locale stazione, insieme a personale dell’aliquota radiomobile, hanno denunciato un 46enne operaio di Sondrio che, palesemente ubriaco, si è rifiutato di sottoporsi al controllo dell’etilometro. Era diretto sul Lago di Garda. La sua auto è stata affidata ad un carroattrezzi perché anche la moglie è risultata positiva al controllo.

Un altro giovane è risultato positivo a Edolo, con un tasso compreso tra 0,5 e 0,8 e per lui è scattata la segnalazione in Prefettura. Due patenti sono state invece ritirate per sorpassi azzardati tra Malonno e Sonico.

Share This