Una produzione record di olive quella del 2018 per gli oliveti del Sebino.

 

Si parla del 300% in più rispetto allo scorso anno e del 30-40% in più rispetto alla produzione media. Si stima che quest’anno i quintali saranno almeno duemila. Anche la resa è molto buona: la media è intorno al 12%, con punte che arrivano anche al 16%.

E pare che non sia solo la quantità a soddisfare i produttori e i frantoi, ma anche la qualità, perché le olive sono tutte sane, la mosca olearia e altre patologie sono state tenute alla larga. Il clima secco e il caldo durato fino al momento della raccolta hanno permesso una concentrazione di polifenoli che rende gli olii extravergine appena spremuti ben equilibrati.

I produttori sono ora in attesa del panel test per poter avvalorare le prime degustazioni con dati concreti e poter confermare l’annata del 2018 memorabile non solo per produttività, ma anche per qualità e sapori dell’olio.

Share This