Le dichiarazioni del procuratore aggiunto alla Commissione bicamerale d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti occupano la prima pagina del Giornale di Brescia. In particolare, ci si sofferma sulla definizione di Brescia come nuova ‘Terra dei fuochi’ e sulla richiesta del procuratore (su cui il giudice deciderà dopo l’8 novembre) di interdire dalle attività legate al trattamento dei rifiuti A2A Ambiente. Di questa notizia si parla anche nell’inserto bresciano del Corriere della Sera, che però da maggiore spazio alle statistiche secondo cui nel Bresciano i reati sono in calo del 9%.

Anche l’Eco di Bergamo parla del calo della criminalità legato alla provincia di Bergamo, dove ci sarebbe l’8% in meno di reati. Il quotidiani parla anche di lotta all’evasione fiscale, e dei 722mila euro che andranno ai Comuni del Bergamasco per l’attività in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate: cifre altre, anche se in calo rispetto all’anno scorso.

Per quanto riguarda la cronaca, sul Giornale di Brescia si parla dell’arresto di un 52enne per stalking ai danni di una terapeuta a Rodengo Saiano, mentre sull’Eco di Bergamo spazio alla notizia della morte di un imprenditore 46enne punto da un calabrone.

Il Giornale di Brescia si occupa anche della visita a sorpresa fatta da monsignor Tremolada, nuovo vescovo di Brescia, dopo il suo ingresso in città: lunedì, infatti, il vescovo è arrivato alle ore 08:00 in Duomo per celebrare la Messa. Infine, sempre sul Giornale di Brescia, a fondo pagina spazio alla presentazione del nuovo percorso della Mille Miglia.

Share This