In primo piano su Giornale di Brescia il Fisco e il decreto approvato dal Cdm “Fisco, sì alla rottamazione bis”.

Bresciaoggi apre invece con gli esteri e lo scontro sul nucleare: “Trump ora apre il fronte Iran”, ma il mondo di fatto lo isola.

C’è poi una notizia che accomuna tutti i quotidiani bresciani di oggi. Il titolo d’apertura del Corriere Brescia: “Movida, condannata la Loggia”. Il riferimento è alla sentenza pronunciata dal tribunale civile che chiede al Comune di Brescia di risarcire con 50mila euro una coppia residente in via Fratelli Bandiera, nella zona del Carmine, per “danni biologici da rumori”. Ampio spazio alla notizia sull’inserto del Corriere. Bresciaoggi titola: “Movida, il Comune risarcirà”, GdB: “movida molesta, il Comune dovrà risarcire 50mila euro”.

L’altra sentenza di cui si parla, soprattutto su Bresciaoggi, è quella della Cassazione sulle condanne agli albanesi colpevoli dell’omicidio di Pietro Raccagni, il macellaio di Pontoglio, perché ieri è stato rigettato il ricorso contro il verdetto di appello che ha inflitto quasi 62 anni di reclusione ai quattro.

Eco di Bergamo ha due copertine. Quella iniziale riporta la fotografia a tutta pagina della Sala delle Capriate (ancora vuota) del Palazzo della Ragione di città alta, in cui oggi e domani si svolge il G7 dell’agricoltura col titolo. “Nel segno dell’agricoltura”. All’interno apertura sul meeting, al quale partecipano i grandi del pianeta, ospiti del ministro Martina, per parlare di problemi globali e attuali come la fame nel mondo, l’ambiente e la produzione agricola.

Share This