I giornali locali dedicano ampio spazio, in prima pagina, a notizie di carattere nazionale ed europeo: il Giornale di Brescia, ad esempio, apre con le conseguenze del voto tedesco di domenica scorsa, con l’avanzata dell’Afd e le rassicurazioni della cancelliera Merkel, che garantisce stabilità nel suo governo. Il Bresciaoggi, invece, parla dello scandalo dei concorsi truccati all’università, per cui sono stati arrestati 7 professori, per un totale di 59 indagati. L’inserto bresciano del Corriere della Sera, invece, riporta le parole di Giuseppe Pasini, presidente dell’Associazione industriale bresciana, che confida nella ripresa del settore.

La cronaca locale compare, invece, sull’Eco di Bergamo, con il crollo di 3.500 metri cubi di massi in Val Taleggio, che hanno reso impraticabile la provinciale 25 (fortunatamente, nessuno è rimasto coinvolto). Per la cronaca bresciana in  prima pagina bisogna andare sul Bresciaoggi, dove emergono nuovi dettagli sull’incidente in cui è rimasto vittima un 16enne di Castelcovati a bordo della sua moto, che avrebbe avuto solo il foglio rosa. Un fatto che riapre la polemica sulla sicurezza delle norme per chi sta imparando a guidare su due ruote.

Solo all’interno del Giornale di Brescia si parla di cronaca camuna, con i funerali di Francesco Corna Pellegrini, il farmacista vittima dell’incidente di domenica scorsa nella galleria a Covelo, molto conosciuto a Breno, dove spesso rientrava nei fine settimana. Il Bresciaoggi, invece, riporta la notizia della scomparsa di padre Defendente Rivadossi, bornese da anni in missione in Brasile. A fondo pagina sul Brescioaggi, invece, si racconta lo strano caso di Calvisano, dove per un errore all’anagrafe risulterebbero ben 225 ultracentenari. Lo sport, infine, si trova a fondo pagina nell’inserto bresciano del Corriere della Sera, con i primi problemi tra il presidente del Brescia Cellino e l’allenatore Boscaglia, dopo i risultati delle prime gare, che vedono la squadra a sei punti.

Share This