I giornali locali inevitabilmente dedicano ampio spazio, in prima pagina, all’attacco avvenuto nella notte tra domenica e lunedì a Las Vegas, per mano di un 64enne pensionato, che ha ucciso 59 persone e causato più di 500 feriti, sottolineando come l’Isis abbia rivendicato l’attacco, cosa su cui però le autorità americane restano caute. Sulle pagine locali, invece, ampio spazio al giorno dopo il referendum sulla fusione dei Comuni di Pontedilegno, Temù e Vione, con commenti degli amministratori e della popolazione, così come la polemica su come alcuni amministratori di Temù abbiano pubblicamente sostenuto il ‘Sì’ e poi votato ‘No’.

La cronaca, in prima pagina, racconta il tentato stupro da parte di un 25enne pachistano ai danni di una 55enne a Palazzolo: violenze che è stata fermata dai vicini di casa della donna. All’interno dell’inserto bresciano del Corriere della Sera, invece, si parla delle indagini sull’incidente alla Malegno-Borno del 29 luglio scorso, in cui perse la vita Mauro Firmo: si indaga per mancato rispetto delle norme di sicurezza.

L’Eco di Bergamo si sofferma sul calo della disoccupazione, che riguarda anche la provincia bergamasca, con un aumento delle assunzioni nelle imprese ma anche, l’ammissione che gran parte dei contratti sono a tempo determinato. L’inserto bresciano del Corriere della Sera, invece, annuncia che i cantieri del Museo Musil apriranno ad inizio anno, dopo l’assegnazione provvisoria, che ha suscitato qualche perplessità, al consorzio Integra, che ha proposto uno sconto di 1,7 milioni di euro sui lavori. Sul Bresciaoggi, inoltre, la notizia della proposta dell’Asm di candidare Manlio Milani, presidente dell’Associazione familiari delle vittime della strage di Piazza Loggia, a senatore a vita.

Per lo sport, infine, a fondo pagina del Bresciaoggi si racconta dell’insolito viaggio del Brescia per Terni, dove questa sera si gioca il recupero con la Ternana dopo la sospensione per maltempo del 19 settembre scorso, partendo dal ventesimo minuto. I giocatori hanno perso il treno che li avrebbe dovuti portare in città, riuscendo a partire da Padova.

Share This