La notizia che accomuna tutti i quotidiani bresciani di oggi è quella che riguarda la condanna in appello a vent’anni di carcere per Hanefja Prjic, il comandante Paraga accusato della strage di Gornji Vakuf, in Bosnia, dove nel ’93 morirono tre volontari bresciani.

“Paraga, l’appello cancella l’ergastolo” è il titolo di Giornale di Brescia in centro pagina. “Paraga, in appello poena ridotta a 20 anni” è il titolo nel taglio altro di Bresciaoggi. “Paraga, pena ridotta e libertà” rincara Corriere Brescia: secondo quanto riporta l’uomo, visti gli anni già scontati in carcere, potrebbe tornare in libertà.

“Multe, la Provincia punta a 40 milioni per fine dicembre” è il titolo d’apertura del GdB. Finora sanzioni accertate per 20 milioni.

Bresciaoggi si concentra sulle tensioni all’estero e titola: “Militari contro il referendum”. Il riferimento è al provvedimento adottato dal governo spagnolo contro il referendum che la Catalogna avrebbe indetto per domani.

Eco di Bergamo parla anche quest’oggi di Orio al Serio con lo stop alla rotta salva Colognola, ovvero alla rotta che evitava il sorvolo sul quartiere di Bergamo. Dal 10 ottobre, riporta l’Eco, la rotta torna.

In centro pagina la festa dei nonno che ricorre lunedì 2 ottobre e che Bergamo festeggia già da domani. Una raccolta delle frasi e degli scritti di nonni bergamaschi noti e meno noti oggi sul quotidiano.

Sulle testate bresciane si parla di sport: il sabato è il giorno delle partite di Serie B e le Rondinelle proveranno a mettere a segno luna vittoria casalinga.

Share This