In primo piano anche sui quotidiani bresciani c’è la manovra Def, ma i due titoli di Giornale di Brescia e di Bresciaoggi si differenziano: il primo mette in risalto, più che la crisi nel governo con le dimissioni del braccio destro di Padoan, le pensioni e il monito di Bankitalia. Il secondo già dal titolo parla di strappo nel governo, riferendosi alla vicenda Bubbico.

Si prosegue con la cronaca locale e il tentato stupro di Palazzolo. La vittima, una 55enne del paese, ha accettato di raccontare la vicenda vissuta ai cornisti. Giornale di Brescia scrive “Mi bloccava le braccia mentre gridavo disperata”. Bresciaoggi titola: “Io, nelle mani dello stupratore. Così mi hanno salvata i vicini”, riportando all’interno la testimonianza.

Si prosegue con il calcio, argomento che accomuna GdB e Bresciaoggi a Corriere Brescia: la partita di recupero di Ternana- Brescia, giocata ieri sera e finita 1-1.
su Corriere Brescia troviamo invece un’apertura dedicata ai rifiuti e alla raccolta differenziata, con i dati a livello provinciale. “Differenziata, un balzo record” si legge nel titolo: la provincia di Brescia arriva al quinto posto in regione a quota 62,3%.

Eco di Bergamo mette in primo piano la morte sul lavoro di un bergamasco. “Svizzera, muore minatore di Gromo” è il titolo. Scendendo sempre in prima pagina altre notizie da Bergamo e provincia, tra cui l’orgoglio bergamasco nell’annunciare che nel Premio Nobel per la fisica c’è anche un po’ di Bergamo: la vice-portavoce dell’esperimento che ha portato alla scoperta delle onde gravitazionali è la bergamasca Laura Cadonati.

Share This