Tensioni nel Pd bresciano.

Dopo il subbuglio seguito alle candidature per le elezioni politiche, ora si apre il caso della lista per le regionali, in particolare per il sindaco di Orzinuovi e attuale vicepresidente della Provincia, Andrea Ratti, escluso dalla corsa al Pirellone. ll politico bresciano chiede la riammissione in lista, forte anche di una raccolta firme sottoscritta da oltre cento amministratori del territorio.

Il capolista per il Pd a sostegno di Giorgio Gori è il consigliere regionale uscente Gian Antonio Girelli, seguito dalla deputata uscente Miriam Cominelli, dirottata su Milano dopo l’esclusione dalla lista per la Camera dei Deputati. Al terzo posto in lista il segretario provinciale Michele Orlando, al quarto la renziana sindaca di Padenghe Patrizia Avanzini.

Oltre alla civica Gori Presidente, capitanata da Michele Busi e nella quale compare, tra i nomi noti sul territorio camuno-sebino, quello del sindaco di Iseo, Riccardo Venchiarutti, c’è la lista Obiettivo Lombardia per le autonomie coordinata da Corrado Tomasi, con il primo cittadino brenese Sandro Farisoglio, Hélène De Prittwitz (moglie di Zaleski), Oliviero Valzelli (presidnte di Bim e Comunità Montana di Vallecamonica). possibile anche la candidatura del sindaco di Cerveno Marzia Romano.

Movimento 5 stelle mette capolista il deputato uscente Dino alberti e sesta dopo di lui troviamo, a sostegno del candidato presidente Dario Violi, Palma – detta Pamela – Oprandi di Artogne.

Nel centrodestra è il deputato leghista Davide Caparini il coordinatore della campagna elettorale del candidato presidente Attilio Fontana e, nel caso di vittoria di Fontana, il politico camuno avrà certamente un ruolo di primo piano nella futura giunta regionale. La lista bresciana Fontana presidente è in continuità con l’esperienza della lista Maroni e riconferma il consigliere regionale uscente Alessandro Sala.

Sorpresa per la capolista: Maria Ida Germontani, deputata nella XV legislatura e senatrice nella XVI prima in An, poi col Pdl e infine confluita tra i finiani di Futuro e Libertà. Candidata anche al Senato con NcI, punta al Pirellone. Due i camuni in questa lista: Fabio Fogliaresi consigliere di minoranza a Temù, e Fabio Bianchi, imprenditore di Darfo che si era anche candidato a sindaco alle passate amministrative.

Un altro nome noto in Vallecamonica e sul Sebino è quello di Federica Bonetti, giornalista e assessore a Pisogne, che troviamo nella lista di Forza Italia con a capo Alessandro Mattinzoli.

La lista bresciana di Fratelli d’Italia vede capolista Viviana Beccalossi, assessore uscente al Pirellone, Noi con l’Italia è capitanata da un altro assessore della giunta Maroni: Mauro Parolini.

Per la Lega Nord, in Regione il segretario provinciale Paolo Formentini può al momento contare su soli tre nomi certi dei dieci necessari: gli uscenti Fabio Rolfi e Donatella Martinazzoli (camuna di Paspardo) e il sindaco di Piancogno Francesco Ghiroldi.

Share This