La provinciale 92 è stata riaperta attorno a mezzogiorno di venerdì.

La strada che collega Malegno a Lozio, interessata da una frana nella serata di mercoledì, è stata ripulita e messa in sicurezza.

I tecnici incaricati dal Broletto hanno lavorato per tutta la mattina sotto la pioggia completando la rimozione di almeno 80 metri cubi di materiale roccioso attraverso il disgaggio da parte di rocciatori esperti.

Sono state ore di disagi per 150 famiglie di Lozio, che dovevano, per raggiungere il fondovalle, recarsi a Ossimo passando da Villa e Creelone e poi scendere percorrendo la sp5.

Al momento la situazione è sotto controllo, ma la Provincia valuterà un’ulteriore sistemazione del versante nelle prossime settimane.

Ma quello di Lozio non è l’unico dissesto segnalato in questi giorni di pioggia: se la frana che ha interessato la strada comunale per la Zumella a Paspardo verrà rimossa la prossima settimana, Malonno deve fare i conti con gli smottamenti. Dopo quello di domenica lungo la strada per Landò, anche il collegamento tra Porchera e One ha visto un cedimento. Chiusa anche la ciclabile nel tratto compreso tra la località Molbeno e Forno Allione, come da ordinanza del Comune di Malonno. Lunedì mattina sono previsti i lavori di ripristino e di messa in sicurezza dell’area.

Angolo Terme, oltre a dover monitorare il cedimento di un muro a Terzano, con l’evacuazione delle abitazioni limitrofe, ha chiuso al transito la strada agro-silvo-pastorale che nella frazione di Anfurro va da località Malenc a località Grom per uno smottamento.

Share This