L’inverno senza neve nè gelate ha favorito, con l’arrivo della bella stagione, l’apertura anticipata dei passi alpini. Dopo il Crocedomini, aperto già il 24 maggio per il Giro d’Italia, e, in alta Valle, il Passo Gavia, transitabile dal 28 maggio, anche la strada per il Passo del Vivione è stata riaperta con qualche giorno d’anticipo rispetto alla tradizione e già dal primo giugno è percorribile.

Il tratto stradale, che collega la Valle di Scalve, nel comune di Schilpario, alla Vallecamonica, in località Forno Allione, si trova lungo la strada statale 294: la chiusura interessava il tratto dal chilometro 24,500 al chilometro 28,500.

Anas, nei giorni scorsi, ha completato le attività di sgombero neve, pulizia del piano viabile e del taglio delle piante per permettere il transito lungo la statale in sicurezza.

Il passo, che nel punto più alto supera i 1800 m di quota per la conformazione plano-altimetrica della strada e le mutevoli condizioni meteorologiche, al fine di garantire la sicurezza degli utenti, è stato chiuso come ogni anno lo scorso ottobre.

Anche questo passo, come gli altri che caratterizzano le montagne del territorio, è molto frequentato e apprezzato dai motociclisti, italiani e stranieri.

Share This