Come aveva annunciato a settembre, Anas ha avviato il piano di rifacimento del manto stradale lungo la Statale 42 attraverso due distinti appalti. Il primo, da 1,7 milioni di euro, vede il ripristino della pavimentazione stradale in tratti saltuari per la maggior parte situati nella Bergamasca (Ranzanico, Pianico, Lovere e Costa Volpino) arrivando fino alla zona più a sud della superstrada camuna, a Piancamuno.

Il secondo appalto da 1,8 milioni prevede il ripristino della pavimentazione stradale ammalorata nella zona dello svincolo di Darfo Boario Terme e da Cividate a Breno. Proprio il tratto della media Valle sarà interessato, dalle 21:00 di oggi, 19 ottobre, nei territori comunali di Esine, Cividate Camuno e Breno, da cantieri.

Per consentire l’esecuzione dei lavori è previsto il senso unico alternato regolato da impianto semaforico in tratti saltuari, fino al 13 novembre nella fascia oraria notturna dalle 21:00 alle 6:00 del giorno successivo, esclusi i giorni festivi e prefestivi.

Come durante i lavori svolti il mese scorso sul ponte tra Breno e Cividate, viene fatto obbligo di transito sulla superstrada per i mezzi pesanti e si consiglia l’uscita a Cividate Camuno per gli altri veicoli.

Sempre lungo la Ss42, si sta concretizzando la sostituzione dei guardrail tra Esine e Boario, con contestuale allargamento del tratto che, un paio d’anni fa circa, era stato ristretto per la posa di barriere “salva-motociclisti“.

Share This