Domenica di interventi per la Stazione di Breno del Cnsas, Soccorso alpino. Il primo poco dopo le 13:00, per un uomo di 58 anni che ha avuto un malore nei pressi del Rifugio Campione, in territorio di Cerveno. In base, pronti a partire a supporto dell’elisoccorso, erano presenti i tecnici delle squadre territoriali. Sul posto per caso era già presente un soccorritore della Stazione, che quindi è intervenuto per collaborare con l’elisoccorso di Areu, oltre a tre infermiere ed una dottoressa dell’ospedale di Esine che si trovavano sul posto per un’escursione e che per più di mezz’ora si sono prese cura dell’uomo, monitorandone le condizioni.

Verso le 15:00 si è reso necessario un intervento al Lago della Vacca, in comune di Breno, dove uno sci-alpinista si era fatto male a una caviglia. Si sono attivate le squadre, poi l’intervento è stato risolto dall’elisoccorso di Brescia, che ha raggiunto l’infortunato e lo ha portato in ospedale a Esine.

Verso le 18:00 a Montecampione sono invece intervenuti per una ragazza che ha avuto un malore. Una volta raggiunta, la giovane è stata portata fino all’elicottero e poi in ospedale, ai Civili di Brescia.

Sempre a Montecampione ieri, durante il riscaldamento pre gara, un bimbo di 8 anni che gareggiava per lo Sci Club Rongai di Pisogne è scivolato sulla neve, travolgendo le reti di protezione e procurandosi una contusione alla gamba. Inizialmente le sue condizioni erano apparse serie ed è stato trasferito al Civile sull’eliambulanza. In ospedale i medici hanno escluso che il bambino abbia riportato traumi gravi.

Share This